LA NOSTRA STORIA

I movimenti scaturiti da Russel e Rutherford hanno preso direzioni diverse. Alcuni si sono fermati ai loro insegnamenti e tuttora continuano a ristamparne gli scritti, ritenendo Russell il servitore fedele e prudente costituito sui domestici per dar loro il vitto a suo tempo (Matteo 24:45). E con spiegazioni cavillose, che non reggono il confronto con le Scritture, cercano di salvare il salvabile delle teorie di Russell, quasi idolatrandone la memoria. Altri, come noi della Chiesa Cristiana Millenarista, attraverso una coraggiosa opera di revisione storica e dottrinale, hanno cercato di riformare il pensiero millenarista, vedendolo e annunziandolo come è esposto dalle Sacre Scritture. E come i fratelli Bereani, non hanno accettato tutto ciò che viene teorizzato, senza l'accertamento per mezzo delle Sacre Scritture. (Atti 17:11).

Nel 1928, le innovazioni introdotte da Rutherford provocano la separazione degli Studenti della Bibbia di lingua italiana nel Connecticut. Questi, sotto la guida spirituale del fratello Gaetano Boccaccio, si organizzano come Italian Bible Students Association of L'Aurora Millenniale. Da queste origini nascono tre diverse organizzazioni, autonome dal lato organizzativo, ma con la stessa teologia che fa capo a Russell.

Nel 1933, ad Hartford (Connecticut) inizia la pubblicazione in lingua italiana del periodico L'aurora Millennniale, che è spedito a persone interessate in Italia. Risale invece al 1940 l'inizio della pubblicazione della rivista New Creation - A Herald of Christ's Kingdom. Un lavoro missionario è altresì svolto in Africa, India e altri paesi d'Europa. Dal 1996, la sede internazionale del movimento si trova ad Hmpton (New Jersey), sotto la guida di Elmer Weeks.

In Italia, gli Studenti della Bibbia dell'Aurora Millenniale sono presenti sin dal 1949, grazie all'opera di alcuni fratelli italo-americani che, tornati ai loro paesi di origine, diffondono le verità bibliche millenariste. La prima assemblea si tiene nello stesso anno a Messina, dove sono battezzate diverse persone che hanno accettato la testimonianza del Regno. Queste, provengono da diverse chiese evangeliche, ed in particolare dai Pentecostali.

Dopo la seconda guerra mondiale, inizia un'opera missionaria regolare e la pubblicazione de L'Aurora Millenniale si trasferisce a Pescara nel 1962, dove viene pubblicata fino a tutto il 1970. L'organizzazione opera come Associazione Studenti Biblici, sotto la guida spirituale del fratello Mario Celenza. Nel 1971, per motivi burocratici e di successione, la testata del periodico cambia nome, e si chiama come la sua consorella d'oltre oceano: La Nuova Creazione - Araldo del Regno di Cristo. Nel frattempo, il fratello Celenza svolge un lavoro immane di testimonianza del Regno, assieme ad altri fratelli, sia a Pescara sia in modo itinerante, andando anche in Francia, collaborato dal fratello Francesco Modica, che sarà per lui compagno e fratello inseparabile.

Il fratello Celenza svolge anche un fitto lavoro epistolare, mantenendo i contatti con i fratelli del territorio nazionale e con altri di diversi paesi stranieri. Egli anteporrà la testimonianza del Regno ed il lavoro nel campo del Signore ad ogni cosa, anche alle esigenze dalla propria stessa famiglia, non facendo però mai mancare a quest'ultima il necessario. Si impegna a preparare lo statuto che avrebbe fatto nascere ufficialmente la Chiesa Cristiana Millenarista, in virtù del messaggio che essa annunzia in conformità alle Scritture e sulla scia del Millenarismo predicato nei primi secoli dalla Chiesa.

Il 23 settembre del 1972, il fratello Celenza ed i fratelli facenti parte del Comitato di coordinamento: Filippo Sansone (amministrazione), Nicola Petragallo (coordinamento), Francesco Modica (tesoreria), Cesare Ricci (finanza), assieme ad altri fratelli, si presentano nell'ufficio legale del notaio Alfonso Amicarelli, per depositare e far registrare lo statuto della Chiesa Cristiana Millenarista. La copia dello statuto viene pubblicata nelle pagine de La Nuova Creazione del bimestre novembre-dicembre 1972. Ma passano ancora anni, con tanto lavoro ed abnegazione e viaggi a Roma del fratello Celenza, per ottenere il riconoscimento giuridico dallo Stato Italiano, che giunge il 17 maggio 1979. Il relativo decreto viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 191 del 13 luglio 1979 e su La Nuova Creazione di novembre dello stesso anno. Essendo il fratello Celenza molto anziano, nel 2002 è stato scelto a continuare la sua opera il fratello Francesco Modica, battezzato nel 1965.

Molto lavoro è stato fatto dagli Studenti della Bibbia Millenaristi in Italia e molto altro intenso lavoro li attende nel campo del Signore. Perciò, Lo invochiamo continuamente affinché mandi altri operai nella sua messe, poiché essa è grande ma gli operai son pochi (Matteo 9:37). Nel 2003, la Chiesa Cristiana Millenarista ha lanciato un appello al dialogo e all'unità a tutti i fratelli appartenenti a gruppi e comunità professanti gli stessi fondamenti della fede, ed è tuttora al lavoro in questa impegnativa opera.

Oltre al periodico La Nuova Creazione, la Chiesa Cristiana Millenarista pubblica altra letteratura su numerosi argomenti biblici e studî sulle Scritture. Le pubblicazioni vengono inviate gratuitamente a quanti le richiedono. La stampa e la diffusione è curata dai membri della stessa Chiesa, che ne garantiscono il sostegno economico mediante offerte volontarie. Attraverso il periodico e la letteratura la Chiesa Cristiana Millenarista reca la testimonianza del Regno di Dio

RITORNA AD HOME PAGE